I lettori non vi leggono nel cervello – GVPS

Quando scrivete non date per scontato che i lettori vi leggano anche nel cervello.

Ci sono cose che non hanno bisogno di essere spiegate perché o sono chiare senza bisogno di mappe concettuali o non gliene frega una mazza a nessuno.

Ma ci sono anche cose che voi avete chiare in mente (la storia è la vostra d’altronde) ma il lettore no. Quindi, tipo, raccontategliela, e non date per scontato che segua a prescindere la fantastiche evoluzioni del vostro cervellino perché, no, non lo farà. E no, non è colpa sua (di solito).

P.S. questa è Grandi Verità per scrittori: una rubrica dedicata a chi scrive da parte di una che legge tanto, forse anche troppo.

Un pensiero su “I lettori non vi leggono nel cervello – GVPS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *