Ora tocca a noi aiutarvi

Ieri sono andata a parlare con una professoressa del cui corso mi sono innamorata per due progetti. Una era la tesi (Raga, habemus tesi).

L’altro riguardava l’idea di recuperare traduzioni di libri andate fuori diritti. Ne abbiamo parlato e la professoressa in questione si è mostrata felice di aiutarci.

La cosa che però mi è colpito sono state le sue parole.

“Io sono stata aiutata da giovane. Ora tocca a noi aiutarvi.”

Io mi chiedo perché una cosa del genere mi abbia tanto stupito. Forse perché l’atteggiamento di quella generazione è sempre stato del tipo ‘mi-sono-fatto-da-me’ dimenticandosi convenientemente che se hanno potuto fare determinate cose è anche grazie a chi gli ha dato una possibilità.

Ecco, questa ci manca, gente che riconosca di essere aiutata che abbia voglia di fare le stessa cosa con qualcun altro. E smetterla di pensare che ci si è fatti da sé.

8 pensieri su “Ora tocca a noi aiutarvi

  1. Beatrice da Vela

    Sono pochi e non sempre coerenti con quanto dicono, ma volti umani decenti nell’accademia italiana ce ne sono ancora; pochi, ma ci sono. Sono contenta che tu ne abbia trovato uno.
    E complimenti per la tesi 😀 (adesso sono curiosa dell’argomento, però).

  2. Carlotta Autore articolo

    @Beatrice sembra incredibile ma sì, ci sono anche volti umani.

    Vorrei farla suo procedural in letteratura e in TV. Da Sherlock Holmes a CSI. Vorrei trovare un autore americano degno nel mezzo 🙂

  3. Tenar

    Grazie per essere passata dal mio blog. In realtà la mia passione per SH è ritornata grazie alla lettura di questo blog. Avevi citato la serie della BBC, sono andata a guardarla e, dopo essere rimasta folgorata, ho ripreso in mano i racconti originali che avevo amato da ragazzina…

  4. Carlotta Autore articolo

    Grazie a te. Devo farmi pagare dalla BBC come ottimissimo ufficio stampa. Vedo anche tra le CE che c’è proprio un ritorno di fiamma a tema Sherlock Holmes. Speriamo bene 🙂

  5. Carlotta Autore articolo

    In verità io ne ho incontrati parecchi in università, però mi chiedo questi prof vengono premiati in qualche modo? Incentivati? Secondo me no…

I commenti sono chiusi.